Nel cielo di maggio

NEL CIELO DI MAGGIO



Lo sai qui i giorni passano
E non so dirti se veloci o lenti, passano
Io distratto, io lontano dal tempo
Chiuso in un alone di tristezza

E la sera quando torno a casa
Guardo il cielo estivo azzurro
E mi chiedo: chissà dove sei?

E la sera di ritorno a casa
Sopra le nubi del cielo
Magari sei arrivato già
E ti hanno dato pure un buon caffè
E hai ringraziato tanto
A chi ha volato assieme a te fino a lassù.

Lo sai, qui niente è come prima
Nulla è cambiato e niente è come prima
Il sole del mattino è grigio nel cuore
Il buio della notte è luce accesa negli occhi

Tenero sorriso, sorriso ironico
Intuito sempre felice
Sensibilità dell’anima

Chiamami ancora per nome
E grida forte ancora il mio nome
Dimmi, hai bisogno qualcosa ?
Posso accontentarti ancora

Chiamami ancora per nome
Grida forte il mio nome
E chissà se mi saluti
E come quando ero bambino
Rimango qui da solo
Ad aspettarti, solo, quaggiù.

Tenero sorriso, sorriso ironico
Intuito sempre felice
Sensibilità dell’anima

Chiamami ancora per nome
Grida forte il mio nome
E chissà se mi saluti
E come quando ero bambino
Rimango qui da solo
Ad aspettarti, solo, quaggiù.