Il sapore della vita

IL SAPORE DELLA VITA



Il sapore della vita a volte diventa amaro
Come un sorso di birra scordato in un bicchiere
Due o tre sere fa
Mille briciole di pane posate su di un tavolo
Sono il mosaico del mio cuore
Sbriciolato ed abbandonato lì

Il sapore della vita
A volte diventa dolce
Centellinando una cioccolata calda una sera d’inverno
Col cuore mio dentro ai tuoi occhi
E non ho bisogno di parlare che hai capito già
Mezzo sorriso sfiora la tua bocca e poi se ne va, se ne va

Il sapore della vita a volte è così strano
Che non mi somiglia a niente
Lo cerco nell’aria ma non lo sento più
Sarà l’aria del mattino o il buio della sera
Che nasconde i ricordi di ieri
Accordo il tempo al ritmo dei miei passi

Il sapore della vita tra canzoni scritte a metà
su fogli di carta dimenticati come fossero banalità
Come un attimo di distrazione, l’unica carta vincente!
Quando passa attraverso il tuo mezzo sorriso ed i miei cattivi pensieri
E mi riporta d’improvviso il sapore della vita

Che è pace, è’ la pace nel cuore.