Eufemismi

EUFEMISMI


E’ permesso? Posso entrare?
Sono da solo
Grazie, non sono qui per mangiare

E’ concesso? Posso restare?
Questione di poco, il tempo di salutare

Ma che freddo che fa
E’ l’inverno di già
In questa stanza
Chissà che succederà

E si parlavano senza ascoltarsi mai
E si chiarivano senza capirsi mai
Abbracciami forte, non te ne andare
Stringimi forte, non mi lasciare

Di ritorno, lungo due strade
Sotto la pioggia
Teorie, conclusioni affrettate

Ed intorno alle due strade
Follie e paure reiterate

E’ l’attesa, si sa
Che ansia mi dà
In questa stanza
Non so che succederà

E si scrutavano senza guardarsi mai
Si detestavano senza smentirsi mai
Stammi vicino, ti voglio baciare
Se ti allontani, non mi lasciare

Senti che suono: è un battito,
Ma come è lieve un alito
E’ il tuo respiro
E’ il mio respiro
Di tutti i giorni

Senti che dolce musica
Ma come fa la musica
E’ il tuo sorriso
E’ il mio sorriso
Per tutti gli anni

E’ permesso? Posso entrare?
Non ho valigie
Grazie, non sono qui per restare

Grazie, non sono qui per restare

Questione di poco
Il tempo di salutare

Solo un momento
Il tempo di salutare

Nessun disturbo
Solo per salutare

Questione di poco
Il tempo di salutare